Foma
QUALITà E ORGANIZZAZIONE AL VOSTRO SERVIZIO
  • Slide
  • Slide


Modello Organizzativo di cui al Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n.231 di CUPRUMFOMA Spa

 

  • La società CUPRUMFOMA Spa con delibera in data 09 Giugno 2020 ha adottato un Modello Organizzativo ai sensi del Decreto Legislativo 231.
  • Il compito di vigilare sul rispetto del Modello e la sua efficacia è stato affidato ad un Organismo di Vigilanza collegiale composto da tre componenti, di cui due soggetti esterni alla società, tutti comunque aventi requisiti di autonomia, indipendenza e professionalità.
  • L’Organismo di Vigilanza svolge il compito affidatogli in piena autonomia rispetto alla struttura aziendale, nell’espletamento dell’attività dispone delle necessarie risorse finanziarie e si avvale di tutti i dipendenti che sono tenuti a collaborare anche mediante segnalazioni di eventuali violazioni.
  • Il Modello Organizzativo è rivolto a tutte le persone facenti parte a qualsiasi livello della struttura compresi i dirigenti e gli amministratori.
  • Il Modello Organizzativo rappresenta un insieme di principi generali di comportamento nonché procedure e disposizioni specifiche da porre in atto al fine di impedire che possano essere commessi i reati previsti dal decreto nell’ambito dell’attività di coloro che operano per conto di CUPRUMFOMA Spa.

Considerata l’attività svolta e l’assetto organizzativo di CUPRUMFOMA Spa il Modello è stato implementato in relazione alle tipologie di reato previste dal Decreto Legislativo 231 ed in particolare:

  • Reati contro la Pubblica Amministrazione;
  • Reati societari;
  • Reati in materia antinfortunistica e di tutela dell’igiene e della salute sul lavoro;
  • Reati in materia ambientale.

Il Modello è strutturato in due parti:

  • Parte Generale;
  • Parte Specifica.

Nella Parte Generale sono trattati i seguenti temi:

  • Introduzione al Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231;
  • Il regime di responsabilità amministrativa delle persone giuridiche;
  • Gli illeciti amministrativi;
  • Destinatari del Modello organizzativo;
  • Struttura del Modello organizzativo;
  • Linee guida di Confindustria;
  • Principi di adozione;
  • Organismo di Vigilanza;
  • Sistema sanzionatorio.
  • Diffusione del modello Organizzativo;
  • Aggiornamento del Modello organizzativo;
  • Adozione del Modello Organizzativo.

 

 

Nella Parte Specifica sono sviluppati i protocolli delle attività connesse alle tipologie di reato considerate.

Detti protocolli costituiscono la formalizzazione delle procedure aziendali adottate. Le stesse sono soggette a costante revisione e aggiornamento in relazione alle analisi che saranno effettuate dagli audit (interni ed esterni), alle segnalazioni ricevute nonché alle modifiche normative che interverranno sulle materie considerate.

 

Il Codice Etico trattato nella parte generale completa il modello con i valori, i principi di comportamento e gli impegni che devono essere osservati da tutti coloro che operano per la Società.

 

L’ Organismo di Vigilanza non ha compiti operativi e svolge la sua attività di vigilanza sull’applicazione ed aggiornamento del Modello sulla base di costanti flussi informativi e tenendo conto delle segnalazioni ricevute.

 

Tutti i soggetti destinatari del Modello sono tenuti a trasmettere all’Organismo di Vigilanza i flussi informativi richiesti, ad effettuare osservazioni sull’adeguatezza del sistema, evidenziando le esigenze emergenti ed eventuali profili di criticità nonché a segnalare eventuali violazioni alle modalità comportamentali ed operative fissate nel Modello.

 

L’eventuale omessa o ritardata comunicazione all’Organismo di Vigilanza dei flussi informativi sopra elencati sarà considerata violazione del Modello organizzativo e potrà essere sanzionata secondo quanto previsto dal Sistema Disciplinare.

 

I flussi informativi andranno trasmessi con le modalità richieste dall’Organismo di Vigilanza mentre le Segnalazioni di presunte violazioni del presente Modello dovranno essere inoltrate all’Organismo di Vigilanza, in forma scritta, a mezzo servizio postale, al seguente indirizzo:

Organismo di Vigilanza

c/o CUPRUMFOMA Spa

Via Kennedy n. 20,

25020 – Pralboino (BS)

Oppure a mezzo servizio di posta elettronica all' indirizzo Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!

Nella procedura di gestione, da parte dell’Organismo di Vigilanza delle Segnalazioni di cui sopra verranno rispettate le norme sulla privacy nonché il principio di riservatezza con riferimento sia al soggetto oggetto di Segnalazione sia al soggetto promotore della Segnalazione.

Download Il codice etico